Nikon Telemetro

La storia della mitica azienda Nikon inizia il 25 luglio 1917 come industria ottica per la produzione di binocoli e sistemi ottici (anche per la Marina Imperiale Giapponese), tre dei principali produttori di ottica giapponesi si fusero per formare una società ottica completamente integrata (Tokyo Keiki Seisaku Sho, Iwaki Glass Manufacturing, e Fujii Lens Seizo Sho) nota come Nippon Kogaku KK con sede a Tokyo, in Giappone. Nel corso dei decenni Nikon si è evoluta producendo fotocamere, prima a telemetro poi reflex.

Nel 1932 il nome “Nikkor” è stato utilizzato per la prima volta per identificare i suoi obiettivi, nel 1935 il primo Nikkor per uso civile venne fornito con innesto a baionetta. Gli obiettivi progettati da Nikon sono stati utilizzati da Canon, che includeva l’ottica Finder (telemetro) e l’attacco dell’obiettivo di Hansa-Canon realizzati anche da Nippon Kogaku.

La prima fotocamera viene progettata come una fotocamera di livello superiore e come modelli vengono prese le fotocamere tedesche Leica e Contax, le migliori fra le fotocamere 35mm del periodo prebellico, venne realizzata nel 1948 con il nome “Nikon 1” ideata dal grande ingegnere Masahiko Fuketa, presentava un otturatore sul piano focale con messa a fuoco del telemetro e un formato immagine più piccolo di 24mm x 32mm, il così detto “japan size”, corrispondente al formato della carta fotografica.

Il primo obiettivo Nikkor per Nikon è stato un 50mm / F3.5 pieghevole. La velocità dell’otturatore è stata offerta solo da 1 secondo a 1/20 sec. e da 1/30 sec. a 1/500 sec. con le modalità Time e Bulb. Nessuna sincronizzazione flash. Un modello altamente collezionabile in quanto la quantità prodotta era limitata (meno di mille). Tutti erano rifiniti in argento cromato, tranne probabilmente alcuni realizzati in vernice nera. Sono emersi anche alcuni prototipi prima della produzione effettiva. La maggior parte sono stati stampati con “Made in Occupied Japan” (MIOJ) nella parte inferiore dei corpi, questo a causa della produzione sotto l’occupazione americana di quel periodo.

La fine della guerra segna anche una trasformazione dell’azienda che riduce l’organico a 1400 dipendenti raggruppati in un singolo stabilimento, e la realizzazione di prodotti destinati ad un uso civile.

Nel 1946 nasce il vero e proprio nome NIKON basandosi su l’unione di Nippon – Kogaku – Ikon e il suo significato è semplicemente “Giappone”.

Di seguito le Nikon a Telemetro realizzate tra il 1948 e il 1960 terminando la produzione delle macchine a telemetro nel 1964:

L’ultima trattasi di una nuova edizione limitata della mitica S3 del 1958, allora paragonata alla Leica M3, riproposta per l’anno 2000 in duemila esemplari estesa successivamente a ottomila per l’enorme richiesta ottenuta da nikonisti e collezionisti, nel giugno 2002 è stata introdotta anche la versione S3 2000 body black.

Questa è la mia NIKON S3 Year 2000 Limited Edition, un capolavoro di pura meccanica tecnica